Off White Blog
Recensione: Château du Launay, Bretagna

Recensione: Château du Launay, Bretagna

Ottobre 21, 2020

Il cuore della Bretagna è la scena di Merlino, Re Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda, che ispira anche i battiti del cuore degli artisti. Lo capirai scoprendo l'interno, una terra di meraviglie, di fresche acque correnti che hanno forgiato molti fiumi, laghi che si trovano nel cuore di scenari spettacolari. L'Argoat, affascinante, misterioso e pieno di leggende, offre vari paesaggi che hanno molteplici tonalità che seguono le stagioni.Château du Launay

Le terre del Launay, un luogo preservato dove le emozioni devono essere vissute naturalmente, è un luogo per ringiovanire. La terra è ricca e ideale per gestire i boschi, sviluppare l'agricoltura biodinamica, l'agricoltura biologica e la cultura culinaria. Con 80 ettari di terra convertiti in agricoltura biologica nel quartiere, il cibo fresco è a portata di mano e hai la possibilità di assaggiare e conoscere meglio il nostro ambiente, partecipando al suo equilibrio. Il proprietario avrà anche la priorità nell'essere fornito con il cibo biologico più fresco prodotto dalla terra vicina.Château du Launay

Non c'è bisogno di andare fino ai confini della terra per cercare meraviglie, qui tutto è a portata di mano. La ricchezza è ai tuoi piedi e devi solo prenderti il ​​tempo di cercare e scoprire luoghi sconosciuti che sono appropriati per le preoccupazioni di oggi: la ricerca di autenticità con conforto e raffinatezza.Château du Launay


Immerso in questo ricco terreno agricolo e circondato da monumenti dell'età della pietra e dei celti in assoluta bellezza naturale, lo Château du Launay del XVIII secolo è stato completamente restaurato e offre un comfort moderno perfetto. Possiamo risalire ai segni di un castello fortificato per questi motivi fino all'ottavo secolo. Alcuni documenti che lo menzionano nel 1422 si trovano sotto il nome Vieux Launay. Il castello fu trasferito su vari fronti nel 20 ° secolo: dal conte Monti de Rézé al conte de Maingard. Ha anche ospitato la prestigiosa Opéra de Paris.Château du Launay

È una delle proprietà più notevoli della regione in termini di dimensioni e qualità del lavoro. Gli attuali proprietari sono molto consapevoli dell'ambiente e hanno investito in un sistema di riscaldamento a cippato con legna fornita dalla foresta vicina, rendendolo il più basso sulla scala delle emissioni di CO2.Château du Launay

Con un maestoso ingresso, una suite di sale soleggiate e ampie camere da letto con soffitti alti 4 metri, ogni camera dello Château offre un senso di benessere. Anche gli annessi in pietra non sono stati dimenticati nel restauro. Una cappella, monolocali indipendenti, un centro fitness e una piscina riscaldata con sistema audio integrato, fanno tutti parte della proprietà. È un luogo in cui i dettagli collaborano e contribuiscono al benessere generale, con finiture molto leggere e luminose. Che si tratti della bellezza degli ornamenti sugli edifici stessi o della qualità specifica dei terreni agricoli e delle foreste organici circostanti, ogni dettaglio si unisce per rendere speciale questo posto.Château du Launay


La biblioteca, come ogni altra cosa nel Launay, è dove passato e presente si mescolano armoniosamente per momenti esclusivi, esperienze magiche e incantevoli intermezzi. Scuderie e attrezzature equestri notevoli possono anche ospitare fino a 40 cavalli. Questo è un posto dove i cavalli da corsa a lunga distanza sono addestrati per competere nei campionati del mondo.

La proprietà viene venduta con mobili, nel suo dominio di 40 ettari e ha uno staff ben organizzato che può essere messo a disposizione dei futuri proprietari. Estremamente raro.

INFORMAZIONI DELL'ACQUIRENTE
Proprietà: CHÂTEAU DU LAUNAY


Punti salienti

  • Camere / Bagni: 11 camere doppie con bagno privato
    Sq. ft .: 13,670
    4 cottage per 8 persone ciascuno
    Piscina riscaldata
    terme
    Centro fitness
    Galleria d'arte moderna
    Biblioteca
    scuderie
  • Prezzo: Su richiesta

Per ulteriori informazioni, contattare Kristalyne Wealth Care.

Questo articolo è apparso per la prima volta su Palace Magazine.


Château Breton du XVI ème siècle (Ottobre 2020).


Articoli Correlati